Carta dei servizi


Certificati ed istruzioni, privilegi - legge sabatini

TRASCRIZIONE LEGGE "SABATINI" AI SENSI DELLA LEGGE N. 1329 DEL 28.11.1965

1. CONTRATTO DI VENDITA IN BOLLO (Euro 16,00 per ogni 4 facciate): deve essere stipulato nella circoscrizione del Tribunale di Pisa, autenticato nelle firme e contenere gli estremi della registrazione presso l'ufficio del Registro (se in corso di registrazione, occorre una dichiarazione del Notaio, che s'impegna a sostituire la copia conforme con l'atto in originale con gli estremi di registrazione non appena gli sarà restituito).

2. NOTA DI TRASCRIZIONE: in duplice copia in bollo da Euro 16,00 cad. - sulla nota dovrà essere indicato n. matricola del macchinario - indicazione che trattasi di L. Sabatini - n. delle cambiali (rate) - luogo d'installazione del macchinario - generalità del venditore (o locatore) e compratore (o locatario).  Nel caso di più matricole indicare sulla nota che trattasi di impianto non scindibile in parti, altrimenti occorre trascrivere più Sabatini quante sono le matricole (relazione Isp. Min. G. del maggio 92).

3. CERTIFICATO DI ORIGINE: un originale + una copia conforme rilasciata dal Notaio, entrambi in bollo da Euro 14,62.  I moduli del certificato di origine si trovano in banca.  Sul certificato sono annotate le cambiali.

4. CAMBIALI: devono essere bollate dall'interessato all'Ufficio postale o all'Agenzia delle Entrate  prima della trascrizione in Cancelleria. Saranno firmate dal Cancelliere dopo l'applicazione del sigillo sul macchinario.

5. MARCA DA BOLLO DA Euro 16,00 PER VERBALE APPOSIZIONE SIGILLO.

6. DELEGA PER APPOSIZIONE SIGILLO in bollo da Euro 16,00: occorre nel caso in cui il macchinario è collocato nella circoscrizione di altro Tribunale.

7. TARGHETTA DA APPLICARE SUL MACCHINARIO: è messa in vendita, secondo modelli ministeriali, va applicata sul corpo principale, non mobile, del macchinario con 4 viti con foro trasversale nella testa attraverso le quali saranno collegate con un filo metallico, le cui estremità saranno fissate ad un piombo.


DOCUMENTI NECESSARI PER LA CANCELLAZIONE DEI PRIVILEGI

1. NOTA DI TRASCRIZIONE
In duplice copia (in bollo da Euro 16,00 cad. in marche da bollo).  Per un eventuale richiesta di certificato per distacco del contrassegno, aggiungere 2 marche da Euro 16,00 cad.

2. CERTIFICATO DI ORIGINE

3. ATTO DI ASSENSO - AUTENTICATO E REGISTRATO
N.B. può verificarsi che il venditore abbia cessato l’attività o sia fallito e quindi non possa esprimere l’assenso; in questo caso c’è bisogno di una scrittura privata registrata, del tipo:

il sottoscritto (leg. rappresentante della ditta) presenta in visione (al Notaio) le cambiali regolarmente pagate alla ditta _____per la vendita del macchinario di cui alla matricola n._______trascritto nel registro speciale privilegi del Tribunale di Pisa al n.___________, per l’impossibilità di reperire il venditore. Pertanto, avendo adempiuto al pagamento totale del macchinario, chiede la cancellazione del privilegio sopra indicato e il distacco del relativo contrassegno.

CANCELLAZIONE SULLA BASE DI FALLIMENTO DEL COMPRATORE

Al posto della scrittura privata, allegare provvedimento del Giudice delegato con cui si ordina la restituzione del macchinario alla ditta venditrice.


Torna su