Carta dei servizi


Autorizzazione a vendere beni di eredità accettate con beneficio d'inventario

DOVE

Cancelleria Successioni, piazza Repubblica - Pisa - 2° piano - Tel. 050-513618 - 513706 - i giorni feriali lunedì, mercoledì e giovedì e venerdì (su appuntamento solo per atti notori, rinunce accettazioni di eredità) dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

INFORMAZIONI

Gli atti di straordinaria amministrazione riguardanti beni ereditari che appartengono ad eredi beneficiati, potendo pregiudicare gli interessi di creditori e legatari devono essere autorizzati dal tribunale previo parere del giudice tutelare Tribunale.

L'autorizzazione a vendere beni ereditari si chiede con ricorso diretto al tribunale del luogo in cui si è aperta la successione, e cioè del luogo dell'ultimo domicilio del defunto al momento della morte.

Nel caso in cui i beni appartengano a incapaci (minori, interdetti, inabilitati) deve essere sentito il giudice tutelare.

Il giudice provvede sul ricorso con decreto contro il quale è ammesso reclamo davanti alla Corte di Appello.

Se al primo incanto non è fatta offerta superiore o uguale al prezzo fissato dal tribunale, il tribunale, se non crede di revocare l'autorizzazione o disporre una nuova vendita su prezzo base inferiore, autorizza la vendita a trattative private.


REGIME FISCALE

  • contributo unificato € 85,00
  • 1 marca da € 8,00

Torna su