Carta dei servizi


Permessi di colloquio

Dove

La richiesta deve essere presentata per il GIP/GUP al Piano I  Tribunale di Pisa Stanza 114  Ufficio centrale ricezione atti


Informazioni

II familiare di persona detenuta può chiedere di essere autorizzato ad avere un colloquio con il proprio familiare in stato di detenzione.
Durante la fase delle indagini detta istanza deve essere avanzata non all'Ufficio G.I.P., ma al P.M. presso la Procura della Repubblica. Una volta che la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio (o il giudizio immediato o ha dato il consenso per il patteggiamento) e che quindi il fascicolo è arrivato al Giudice per l’Udienza preliminare la richiesta va avanzata all’Ufficio GIP— GUP.
La richiesta di permesso di colloquio (vedi modello allegato) deve essere avanzata in carta libera specificando la persona detenuta con cui si chiede il colloquio e il grado di parentela. La richiesta deve essere accompagnata con stato di famiglia (se persona convivente) o auto-dichiarazione e esibendo un documento di identità valido. La richiesta va avanzata personalmente o da persona delegata. In tale ultimo caso il richiedente dovrà esibire un documento di identità valido e copia di un documento di identità valido della persona che lo ha delegato. Il permesso verrà rilasciato entro tre giorni.


Torna su