Carta dei servizi


Cancellazione dei protesti in caso di usura

Dove

Cancelleria di volontaria giurisdizione, piazza della Repubblica - Pisa - 2° piano - Tel. 050 513719 - i giorni: Lunedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00

COSA FARE

La vittima del delitto di usura, che abbia subito il protesto elevato a seguito di presentazione per il pagamento di un titolo di credito da parte dell'imputato del delitto, direttamente o per interposta persona, se l'imputato viene rinviato a giudizio può ottenere la sospensione della pubblicazione o la cancellazione del protesto.


COME

La sospensione della pubblicazione o la cancellazione del protesto si chiede con ricorso al presidente del tribunale del luogo in cui è stato levato il protesto. Alla domanda (in carta bollata) deve essere allegata la copia autentica del decreto di rinvio a giudizio dell'imputato del reato di usura (oppure sentenza di condanna).

Il presidente del tribunale provvede con decreto non impugnabile.

Su presentazione di copia conforme del decreto la Camera di Commercio alla sospensione della pubblicazione o la cancellazione del protesto sul bollettino protesti. 

Il provvedimento che dispone la sospensione della pubblicazione ovvero la cancellazione del protesto perde effetto nel caso di assoluzione dell'imputato del delitto di usura con sentenza definitiva.


REGIME FISCALE

  • Contributo unificato: € 85,00
  • 1 marca (vedi tabella 0 - rif. 1)

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

art. 18 Legge 7/3/96 n. 108


Torna su